Migrare i workflow legacy alla nuova versione di Workflow Builder

A settembre 2023, in seguito al rilascio della nuova versione di Workflow Builder, abbiamo annunciato la deprecazione della versione legacy di Workflow Builder. Come parte di questa deprecazione, non potrai più creare workflow legacy, utilizzare modelli legacy o copiare workflow legacy esistenti a partire dal 24 giugno 2024. I workflow legacy idonei verranno migrati alla nuova versione di Workflow Builder e verranno deprecati completamente a settembre 2024. Continua a leggere per saperne di più sul processo di deprecazione e migrazione e sui passaggi da intraprendere se alcuni workflow non possono essere migrati.


Tempistiche di deprecazione e migrazione

Data Cosa puoi aspettarti
Da settembre 2023 a luglio 2024 Migreremo i workflow esistenti, inclusi i workflow con passaggi di Fogli Google da app. La tempistica della migrazione dei workflow dell’area di lavoro o dell’organizzazione dipende dai tipi di passaggi che contengono e dal numero totale di workflow creati.
24 giugno 2024 Non potrai più creare nuovi workflow legacy, utilizzare modelli legacy o copiare workflow legacy esistenti. Potrai usare, modificare e ripubblicare i workflow legacy esistenti fino al 26 settembre 2024.
26 settembre 2024 Tutti i workflow non migrati smetteranno di funzionare e non potrai più modificarli o ripubblicarli. Dovrai ricreare questi workflow con la nuova versione di Workflow Builder.

 

Nota: una volta migrato un workflow, la data Ultima modifica rifletterà la data della migrazione (se il workflow non è stato modificato da allora).


Gestire i workflow non migrati

Ci sono alcuni tipi di workflow che non possiamo migrare alla nuova versione di Workflow Builder. Ecco cosa puoi fare:

  • Workflow con passaggi da app (diversi da Fogli Google)
    Consigliamo di ricreare questi workflow con la nuova versione di Workflow Builder. Per vedere un elenco completo dei passaggi che puoi usare per integrare i workflow con altri servizi, apri Workflow Builder e clicca su Crea workflow. Scegli come vuoi avviare il workflow, quindi sfoglia l’elenco di passaggi disponibili.
  • Workflow con passaggi per Fogli Google usati in Slack Connect
    Per proteggere la tua organizzazione, esistono diverse imitazioni sui workflow nelle conversazioni di Slack Connect. I workflow legacy con passaggi di Fogli Google da app utilizzati nelle conversazioni di Slack Connect non verranno migrati. Puoi ricreare il workflow, ma le persone esterne non potranno usarlo.
  • Workflow non pubblicati
    Per usare di nuovo questi workflow, puoi ricrearli con la nuova versione (oppure eliminarli se non sono più necessari). Se pubblichi un workflow non pubblicato dopo che la migrazione è stata completata, non verrà spostato automaticamente.
  • Workflow in canali archiviati
    Elimina questi workflow se non dovrai più usarli in futuro. Altrimenti puoi ricrearli con il nuovo Workflow Builder.
  • Workflow i cui manager sono disattivati ​​o non possono accedere ai canali privati
    Un workflow con un creatore disattivato e nessun manager di workflow attivo non verrà migrato. I proprietari dell'area di lavoro e dell'organizzazione possono aggiungersi come manager dalla scheda Tutti i workflow legacy pubblicati in Workflow Builder, ma nei casi in cui il manager del workflow non ha accesso ai canali privati ​​o ad altre risorse utilizzate nel workflow, la migrazione non può essere eseguita.

Nota: se uno o più workflow non sono stati migrati e non rientrano nei criteri elencati sopra, informa il nostro team di assistenza in modo da poterti aiutare.


Considerazioni speciali

Registri attività

I registri attività per i workflow legacy non verranno migrati. Una volta eseguita la migrazione di un workflow, verrà acquisita l'attività successiva.


Pulsanti dei workflow

Se un utente avvia un workflow legacy con un passaggio di pulsante ma non lo completa prima della migrazione del workflow, dopo la migrazione il pulsante non funzionerà quando viene selezionato. Il workflow restituirà un errore e non proseguirà al passaggio successivo. Gli utenti dovranno riavviare il workflow nel sistema aggiornato.


Passaggi personalizzati

I passaggi personalizzati dalle app e i passaggi personalizzati legacy non sono supportati nella nuova versione di Workflow Builder. Dovrai invece ricreare i passaggi legacy come funzioni personalizzate utilizzando la piattaforma di automazione ospitata da Slack o eseguire l'hosting sulla tua infrastruttura con il nostro sviluppo di funzioni personalizzate (beta) nei nostri SDK Bolt per Python e Bolt per JavaScript. Ci aspettiamo che questo diventi generalmente disponibile entro la fine di agosto 2024.

Dopo aver creato e distribuito una funzione codificata, dovrai ricreare tutti i workflow con passaggi legacy utilizzati dal tuo team. Puoi farlo utilizzando la nuova versione di Workflow Builder o creando i workflow in codice e distribuendoli con la CLI di Slack.