Amministrazione di Slack: gestire l’accesso a Workflow Builder e le sue funzioni

Workflow Builder offre una serie di strumenti per automatizzare i processi di routine in Slack. Per impostazione predefinita, tutti i membri (tranne gli ospiti) possono accedere a Workflow Builder per creare workflow.

Cosa puoi aspettarti

Suggerimento: i proprietari e gli amministratori possono visualizzare tutti i workflow pubblicati nelle loro aree di lavoro od organizzazioni e aggiungere se stessi come manager dei workflow dalla dashboard dei workflow.


Gestire l'accesso a Workflow Builder

Piani Pro e Business+

Piano Enterprise Grid

Per impostazione predefinita, tutti i membri possono creare sia workflow standard che premium. Puoi limitare l’accesso a tutti i tipi di workflow solo ai proprietari e agli amministratori, oppure consentire l’accesso solo a determinate persone.

  1. Dal desktop, clicca sul nome della tua area di lavoro nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu, quindi clicca su Impostazioni area di lavoro.
  3. Clicca sulla scheda Autorizzazioni nella parte superiore della pagina.
  4. Accanto a Pubblica solo workflow standard o Pubblica tutti i workflow, compresi i premium, clicca su Espandi.
  5. Seleziona chi può creare i workflow. Se selezioni Tutti i proprietari o gli amministratori, puoi contrassegnare la casella accanto a Determinate persone e gruppi per consentire l'accesso a membri o gruppi utenti specifici.
  6. Clicca su Salva.  

se rimuovi l’accesso a Workflow Builder per alcune persone, queste potranno ancora gestire i workflow che hanno creato prima di perdere l’accesso. 

Per impostazione predefinita, tutti i membri di un’organizzazione Enterprise Grid possono creare workflow. I proprietari e gli amministratori dell’organizzazione possono scegliere disabilitare Workflow Builder per la propria organizzazione o impostare un criterio e scegliere quali membri possono creare sia workflow standard che premium

Abilitare o disabilitare Workflow Builder

  1. Dal desktop, clicca sul nome dell’organizzazione nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu, poi clicca su Impostazioni organizzazione.
  3. Dalla barra laterale sinistra clicca su Impostazioni . Poi seleziona Impostazioni organizzazione.
  4. Seleziona Abilita o Disabilita accanto a Workflow Builder seleziona. Poi, clicca su Abilita oDisabilita per confermare.

I workflow creati prima della disabilitazione di Workflow Builder rimangono attivi e disponibili all'utilizzo per chiunque. Per impedire alle persone di utilizzare un workflow, aggiungiti come manager del workflow e rimuovi il workflow o chiedi a un manager del workflow esistente di annullarne la pubblicazione o di eliminarlo.

Impostare un criterio per la creazione di workflow nell’organizzazione

Quando Workflow Builder è abilitato, i proprietari e gli amministratori dell’organizzazione possono impostare un criterio a livello di organizzazione per stabilire chi può creare solo workflow standard e chi può creare sia workflow standard che premium:

  1. Dal desktop, clicca sul nome dell’organizzazione nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu, poi clicca su Impostazioni organizzazione.
  3. Dalla barra laterale sinistra clicca su Impostazioni . Poi seleziona Criteri organizzazione.
  4. Clicca sulla scheda Autorizzazioni
  5. Accanto a Pubblica solo workflow standard  o Pubblica tutti i workflow, compresi i premium, clicca su Aggiungi criterio
  6. Seleziona chi può creare i workflow. Se selezioni Qualunque proprietario o amministratore oppure Proprietari e amministratori dell'organizzazione, puoi spuntare le caselle accanto a Includi tutti Membri ordinari di aree di lavoro specifiche o Includi determinate persone per concedere autorizzazioni ad aree di lavoro o persone specifiche.
  7. Clicca su Salva criterio e poi su Crea criterio per confermare.


Gestire l’accesso a passaggi e trigger di workflow

I workflow sono avviati da un trigger e i passaggi successivi determinano le azioni che un workflow può eseguire nell’area di lavoro o nell’organizzazione. Puoi limitare i passaggi (creati da Slack, personalizzati o di connettore) e i trigger che i membri possono utilizzare nei workflow.


Modifica chi può usare i passaggi su Workflow Builder

Piani Pro e Business+

Piano Enterprise Grid

I proprietari dell’area di lavoro e i membri autorizzati a gestire le app possono gestire l’accesso ai passaggi di Workflow Builder per la propria area di lavoro.

  1. Dal desktop, clicca sul nome della tua area di lavoro nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu e poi clicca su Gestisci workflow per aprire l’App Directory di Slack.
  3. Dalla barra laterale sinistra, clicca su Passaggi e trigger di workflow e poi clicca sul nome dei passaggi che desideri gestire.
  4. Clicca sull’icona dei tre puntini   accanto a un passaggio e poi su Modifica chi può usare questo passaggio.
  5. Seleziona un’opzione dal menu a discesa e poi clicca su Salva.  
  1. Dal desktop, clicca sul nome dell’organizzazione nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu e poi clicca su Gestisci workflow.
  3. Dalla barra laterale sinistra, clicca su Passaggi e trigger di workflow   e poi clicca sul nome dei passaggi che desideri gestire.
  4. Clicca sull’icona dei tre puntini   accanto a un passaggio e poi su Modifica chi può usare questo passaggio.
  5. Seleziona un’opzione dal menu a discesa e poi clicca su Salva.


Modifica chi può utilizzare i trigger di Workflow Builder

Piani Pro e Business+

Piano Enterprise Grid

I proprietari dell’area di lavoro e i membri autorizzati a gestire le app possono gestire l’accesso ai trigger di Workflow Builder per la loro area di lavoro.

  1. Dal desktop, clicca sul nome della tua area di lavoro nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu e poi clicca su Gestisci workflow per aprire l’App Directory di Slack.
  3. Dalla barra laterale sinistra, clicca su Passaggi e trigger di workflow e poi seleziona la scheda Trigger di workflow.
  4. Clicca sull’icona dei tre puntini   accanto al tipo di trigger e poi clicca su Modifica chi può usarlo.
  5. Seleziona un’opzione dal menu a discesa e poi clicca su Salva.  
  1. Dal desktop, clicca sul nome dell’organizzazione nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu e poi clicca su Gestisci workflow.
  3. Dalla barra laterale sinistra, clicca su Passaggi e trigger di workflow e poi seleziona la scheda Trigger di workflow.
  4. Clicca sull’icona dei tre puntini   accanto al tipo di trigger e poi clicca su Modifica chi può usarlo.
  5. Seleziona un’opzione dal menu a discesa e poi clicca su Salva.  

Nota: limitare un passaggio o un trigger non lo rimuove da nessun workflow esistente.


Gestire l'accesso a Workflow Builder legacy

Continuerai ad avere accesso alla versione legacy di Workflow Builder solo se uno dei tuoi workflow legacy non può essere migrato all’ultima versione. A settembre 2024, tutti i workflow legacy non potranno più essere eseguiti, le autorizzazioni per la creazione di workflow determineranno solo la creazione di workflow standard e premium e Workflow Builder legacy non sarà più accessibile.

Piani Pro e Business+

Piano Enterprise Grid

L'autorizzazione che hai impostato per Tutti i workflow, compresi quelli premium, determina anche chi può creare workflow con il Workflow Builder Legacy precedente.

  1. Dal desktop, clicca sul nome della tua area di lavoro nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu, quindi clicca su Impostazioni area di lavoro.
  3. Clicca sulla scheda Autorizzazioni nella parte superiore della pagina.
  4. Accanto a Pubblica tutti i workflow, compresi i premium, clicca su Espandi.
  5. Seleziona chi può creare i workflow. Se selezioni Tutti i proprietari e gli amministratori puoi contrassegnare la casella accanto a Includi anche utenti e gruppi specifici per garantire l’accesso a membri o gruppi utenti specifici.
  6. Clicca su Salva.  

Se imposti un criterio a livello di organizzazione per la creazione di workflow premium, i proprietari e gli amministratori dell’area di lavoro non potranno più modificare le impostazioni di Workflow Builder dalle aree di lavoro che gestiscono.

Invece, i criteri che imposti a livello di organizzazione per la creazione di workflow premium e standard determineranno chi può creare workflow standard, premium e legacy.

Se scegli di non impostare un criterio a livello di organizzazione per la creazione di workflow premium, tutti tranne gli ospiti potranno creare workflow premium e la creazione di workflow legacy sarà determinata dall’autorizzazione che i proprietari o gli amministratori dell’area di lavoro impostano a livello di area di lavoro. 


Gestire funzioni aggiuntive dei workflow

I proprietari e gli amministratori possono anche gestire le seguenti funzioni di Workflow Builder per la propria area di lavoro o organizzazione:


Impostazioni di Workflow Builder

Piani Pro e Business+

Piano Enterprise Grid

Segui questi passaggi per gestire le impostazioni delle notifiche sull’utilizzo dei workflow premium:

  1. Dal desktop, clicca sul nome della tua area di lavoro nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu, quindi clicca su Impostazioni area di lavoro
  3. Clicca su Espandi accanto a Notifiche sull’utilizzo dei workflow premium e poi seleziona o deseleziona la casella. 
  4. Clicca su Salva

Segui questi passaggi per gestire le notifiche sull’utilizzo dei workflow premium e la visibilità predefinita per i passaggi di workflow.

  1. Dal desktop, clicca sul nome della tua area di lavoro nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu, quindi clicca su Impostazioni organizzazione
  3. Dalla barra laterale sinistra clicca su  Impostazioni. Poi seleziona Impostazioni organizzazione
  4. Clicca sulla scheda Autorizzazioni
  5. Clicca su Modifica accanto alle impostazioni di Workflow Builder che desideri gestire. 
  6. Segui le istruzioni e poi clicca su Salva


Autorizzazioni di Workflow Builder

Piani Pro e Business+

Piano Enterprise Grid

Segui questi passaggi per gestire l’utilizzo dei workflow per Slack Connect, la visibilità predefinita per i passaggi di workflow, l’avvio dei workflow con webhook e il download di dati dei moduli dei workflow.

  1. Dal desktop, clicca sul nome della tua area di lavoro nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu, quindi clicca su Impostazioni area di lavoro
  3. Clicca sulla scheda Autorizzazioni nella parte superiore della pagina. 
  4. Clicca su Espandi accanto alla funzione di cui vuoi gestire l’accesso. Poi scegli se selezionare o deselezionare la casella. 
  5. Clicca su Salva

Imposta un criterio per gestire l’avvio di un workflow con i webhook e il download delle risposte ai moduli del workflow.

  1. Dal desktop, clicca sul nome della tua area di lavoro nella barra laterale.
  2. Seleziona Strumenti e impostazioni dal menu, quindi clicca su Impostazioni organizzazione
  3. Dalla barra laterale sinistra clicca su  Impostazioni. Poi seleziona Criteri organizzazione
  4. Clicca sulla scheda Autorizzazioni
  5. Clicca su Aggiungi criterio accanto al criterio che desideri impostare. 
  6. Segui le istruzioni e seleziona Salva criterio. Clicca su Crea criterio per confermare. 
Chi può utilizzare questa funzione?
  • I proprietari/amministratori dell’area di lavoro e i proprietari/amministratori dell’organizzazione
  • Disponibile per i piani a pagamento