Che cos’è un canale?

Slack organizza le conversazioni in spazi dedicati chiamati canali. I canali rendono il lavoro ordinato e chiaro: puoi crearne uno per ogni progetto, argomento o team. Con le persone e le informazioni giuste in un unico luogo, i team possono scambiarsi idee, prendere decisioni e portare avanti il lavoro.

Suggerimento: Slack consente di collaborare nei canali con persone interne ed esterne all’azienda. Scopri di più su come utilizzare Slack Connect per lavorare con persone esterne.


Canali privati e canali pubblici

Su Slack, i canali possono essere pubblici o privati.

  • I canali pubblici promuovono la trasparenza e l’inclusività. Tutti i membri dell’area di lavoro (ma non gli ospiti) possono visualizzare un canale pubblico ed entrarvi, consentendo a tutti di accedere alle stesse informazioni condivise. I messaggi o i file postati in un canale pubblico sono ricercabili dagli altri membri dell’area di lavoro.
  • I canali privati sono pensati per le conversazioni che non devono essere aperte a tutti i membri. Le persone devono essere aggiunte a un canale privato da qualcuno che è già membro del canale. I messaggi o i file postati in un canale privato sono ricercabili solo dai membri di tale canale.

Suggerimento: quando crei un canale, puoi decidere se renderlo pubblico o privato. Può essere trasformato da pubblico a privato in un secondo momento ma, per ragioni di privacy, se è privato non può essere reso pubblico.


Il canale #generale

Ogni area di lavoro di Slack ha un canale #generale, l’unico canale in cui i membri (ma non gli ospiti) vengono aggiunti automaticamente e da cui non possono uscire. Questo canale funziona meglio quando viene utilizzato per condividere annunci rivolti a tutta l’area di lavoro. Il canale #generale non può essere archiviato, eliminato o convertito in canale privato. 


Suggerimenti e procedure consigliate per i canali