Rover Curiosity della NASA su Marte
Cliente in primo piano

Sviluppo centralizzato di software per l’era spaziale

Con 5.000 persone operative presso il laboratorio e una miriade di strumenti utilizzati dai vari team, la flessibilità di Slack consente a NASA JPL di accedere praticamente a qualsiasi contenuto da un’unica piattaforma.

Risultati dell’utilizzo di Slack:

“La flessibilità di Slack consente a NASA JPL di accedere praticamente a qualsiasi contenuto da un’unica piattaforma”.

Integrazioni principali utilizzate con Slack:

  • To-do
  • Jira Cloud
  • Google Calendar
  • Email
  • Google+ Hangouts
  • GitHub

La collaborazione tra i team non dovrebbe essere fantascienza, ma a volte sembra proprio così. Il Jet Propulsion Laboratory, il centro principale della NASA per l’esplorazione robotica del sistema solare, si è trovato a navigare per ore ogni giorno tra strumenti di vario tipo e archivi confusi di messaggi.

Con il compito critico di creare il software utilizzato per controllare il rover di Marte e un lancio pianificato per l’esplorazione del pianeta rosso nel 2020, il laboratorio aveva bisogno di centralizzare la sua community di sviluppatori agili e il suo set di strumenti.

Come si può ben immaginare, tutto può accadere in fase di cambiamento. Slack consente al personale di tenere traccia delle comunicazioni durante una giornata ed eseguire ricerche al loro interno.

Un piccolo gruppo di sviluppatori ha iniziato a utilizzare Slack semplicemente per condividere aggiornamenti di progetti, ma si è lasciato subito prendere la mano quando ha scoperto com’era facile riprendere le conversazioni dal punto in cui erano state interrotte. Di ritorno da una vacanza o da un giorno in malattia, era sufficiente scorrere i messaggi del giorno prima, nel contesto e organizzati per argomento.

Gli sviluppatori dislocati nei 110 edifici che compongono il laboratorio possono ora accedere a tutte le conversazioni in un’unica posizione ed eseguire facilmente ricerche al loro interno. I team distribuiti in varie organizzazioni ed edifici diversi in JPL conducono ora gli stand-up meeting in Slack, risparmiando tempo ogni giorno e migliorando i livelli di trasparenza in tutto il laboratorio.

È stato inoltre ridotto al minimo il passaggio da uno strumento all’altro, grazie alle integrazioni con GitHub Enterprise, JIRA, Google Hangouts e Twitter che eseguono il feed delle informazioni direttamente in Slack. Gli sviluppatori condividono e discutono lo stato di un progetto, monitorano e assegnano bug, elencano le priorità e consultano le notizie del settore in Slack, senza perdere nulla.

La creazione di robot che esplorano la galassia è un’attività complessa: con Slack, il Jet Propulsion Laboratory semplifica le comunicazioni tra i team.